Navigation

Invia una recensione

Contattaci

L'Orto dei Profumi

L’autunno affievolisce i toni accesi dell’estate e si colora di rossi intensi e vigorosi gialli, il marrone dei versanti arati si appropria delle distese che diventeranno rigogliosamente verdi solo a primavera inoltrata..
E poi l’inverno: giornate grigie e uggiose si alternano ad altre fredde e limpide, che scoprono il mare all’orizzonte, a volte la neve ricopre candidamente i colli di ovattati silenzi..
La campagna è sovrana assoluta di questi luoghi, le tradizioni contadine e gli incanti dei borghi medievali, la semplicità e la genuinità degli abitanti sono elementi essenziali per vivere ed amare questi paesaggi..

In tale cornice è inserito il ristorante LE STAGIONI: un connubio di cucina genuina e convivialità nel rispetto delle tradizioni agresti della regione.
Adiacente la struttura infatti, completa il quadro una corte di terreno: il pendio naturale è stato utilizzato per coltivare piante aromatiche e frutti dimenticati. Rosmarino, salvia, lavanda, maggiorana, sorbi, melograni, nespoli, corbezzoli e varietà autoctone e ormai rare di uve, sono state saggiamente disposte tra gli ulivi già esistenti.
Il risultato è un giardino di valore culturale e simbolico, un percorso di recupero della memoria e delle tradizioni per scoprire come il nuovo sia già scritto nelle radici del passato..